s

Blog

WORK-EXCHANGE: 4 SITI PER VIAGGIARE LOW COST

Volete staccare dalla vostra confort zone, sfidare voi stessi, rinnovarvi e incontrare persone nuove ? Allora dovete viaggiare da soli e per minimo un mese all’estero, sarà l’esperienza più bella della vostra vita. Se la vostra paura è il budget non preoccupatevi la soluzione è il work-exchange e pochi risparmi per partire.

Il work-exchange è un viaggio scambio dove lavorerete in cambio di vitto e alloggio e ci sono diversi siti su cui potete iniziare a navigare per capire quali opportunità di lavoro ci sono e in quanti paesi.

I due siti storici con i quali potete partire con le vostre ricerche sono: Workaway e Worldpackers

Workaway offre a chi viaggia di lavorare alcune ore presso un host (una persona del posto) in cambio di vitto e alloggio gratuito. Per iniziare basta registrarsi sul sito (il costo annuale è di 40 € se si viaggia da soli e di 50 € se si viaggia in coppia) e specificare per quali tipi di lavoro ci si sente più tagliati. Le offerte di lavoro più frequenti sono nelle farm, negli ostelli o in famiglia come baby sitter, si lavora in media dalle 3 alla 5 ore e nel tempo libero rimanente si può approfittare per fare amicizie e godersi la località che hai scelto. Puoi candidarti scegliendo una mansione o direttamente una località, dovrai rispondere ad alcune domande degli host che ti faranno sapere se c’è disponibilità per la tua richiesta.

Ovviamente essendo uno dei siti più gettonati le richieste sono tante e gli host potrebbero risponderti che sono già occupati quindi muoviti con anticipo e scegli località meno gettonate.

Worldpackers è gratuito e potete iniziare subito creando un account con cui potrete accedere ai vari contenuti  (video, guide, e-book, podcast, articoli) disponibili sul sito ed essere contattati dagli host. Per candidarvi vi sarà chiesto di fare una membership annuale al costo di 42 € circa.

Worldpacker ha meno offerte di lavoro rispetto a Workaway ma ha un servizio di customer care e una migliore assistenza in caso di problemi con gli host.

Al momento dell’iscrizione ti verranno fatte una serie di domande sulle tue competenze linguistiche, i tuoi studi, le tua competenze e i tuoi interessi che aiuteranno la piattaforma a metterti in contatto con gli host giusti. Potrai cercare gli host per località o mansione, indicando il tuo periodo di interesse. Selezionando uno dei programmi di tuo interesse scoprirai cosa cercano gli host, di quante ore di lavoro hanno bisogno e che benefit offrono in cambio: vitto, alloggio e altre attività.

Le offerte di lavoro che troverete sono tantissime: ostelli, pulizie e manutenzione, ristrutturazioni, aiuto cuoco, videomaker, fotografo, guida turistica, insegnante di lingue, baby sitter, bartender, ecc …

Non si considerava un turista bensì un viaggiatore, e spiegava che si tratta in parte di una differenza temporale. Dopo poche settimane, o pochi mesi, il turista si affretta a tornare a casa; il viaggiatore, che non appartiene ad alcun luogo in particolare, si sposta lentamente da un punto all’altro della terra, per anni.

(Paul Bowles)

Oltre ai siti più conosciuti ce ne sono sempre di più nuovi e interessanti da valutare come:

HelpX offre un elenco di offerte di lavoro per fattorie biologiche, ranch, lodge, ostelli, esperienze in famiglia e in bara a vela.

In base al numero di ore lavorate si può ricevere in cambio solo alloggio o anche vitto e altri vantaggi come l’uso gratuito di Internet, equitazione, kayak, biciclette, gite, lo yoga o lezioni di inglese, ecc. Alcuni potrebbero offrirti liberi i fine settimana mentre altri potrebbero chiederti di lavorare per 8 ore in una giornata in cambio di una libera. In genere si viene ospitati in famiglia e quindi è preferibile essere sempre proattivi e dare una mano nelle attività di famiglia.

L’abbonamento Premier costa 20 € per 2 anni e consente al volontario di contattare tutti gli host e leggere tutte le recensioni.

Wwoof è un’organizzazione che propone una lista di fattorie organiche, aziende o giardinieri (Hosts) che accolgono i volontari (Viaggiatori o WOOFers) in determinati periodi di tempo. I WOOFer possono contattare gli hosts che gli interessano per capire che tipo di lavoro andranno a svolgere e quali abilità sono necessari. Gli hosts amano condividere ciò che fanno e si aspettano una partecipazione dei volontari in fattoria e nei piccoli compiti di casa quindi è importante avere empatia e spirito di adattamento.

Il lavoro potrebbe coinvolgervi per pochi giorni o magari anni se con l’host nasce una scintilla. Sul campo conoscerete tanti volontari di tutte le nazionalità e lavorerete in media per 5/6 ore.

La quota associativa è di 25 € e comprende anche l’assicurazione.

 

Ora non avete che l’imbarazzo della scelta, scoprite tutte le opportunità che vi aspettano, parlate con gli host e leggete le recensioni così avrete sempre più chiaro che tipo di viaggiatore low cost volete essere!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on