Image Alt

Destinations

GRECIA: COSA VEDERE E DOVE ANDARE

La Grecia è una delle mete più gettonate al mondo, protagonista indiscussa della storia classica ospita ogni anno migliaia di studenti in visita all’Acropoli di Atene, incanta milioni di turisti con i panorami mozzafiato delle sue numerose isole, offre esperienze suggestive a chi cerca la spiritualità e si avventura in cima ai monasteri delle Meteore. Il calore di questo stravagante popolo e la gustosa cucina tradizionale saranno l’ingrediente speciale della vostra splendida vacanza.

INFO UTILI PER IL COVID

PER LA PARTENZA

Per entrare in Grecia bisogna essere in possesso di un test molecolare negativo (in inglese), effettuato nelle 72 ore precedenti all’arrivo, o – in alternativa – di un certificato di vaccinazione (purché siano decorsi almeno 14 giorni dal completamento della vaccinazione).

Per poter entrare nel Paese inoltre, entro un giorno prima dell’arrivo in Grecia, bisogna compilare un modulo online su questo sito (non accessibile con Internet Explorer), il Passenger Locator Form (PLF), con il quale i viaggiatori devono fornire informazioni sul luogo di provenienza, sulla durata dei soggiorni precedenti in altri paesi e sull’indirizzo del proprio soggiorno in Grecia.

PER IL RIENTRO IN ITALIA

Obbligo di presentazione al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato a effettuare controlli, di un certificato, con risultato negativo, di un test molecolare o antigenico, effettuato con tampone nelle 48 ore antecedenti all’ingresso in Italia.

Per fare ingresso in Italia è inoltre obbligatorio compilare un’Autodichiarazione e comunicare al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente (ASL) per territorio il proprio ingresso (Consulta la pagina: COVID-19 Numeri verdi e informazioni regionali). A partire dal 24 maggio 2021, a sostituzione dell’Autodichiarazione cartacea, a tutti i passeggeri che vorranno fare ingresso in Italia, sarà richiesto di compilare il Modulo di localizzazione passeggero Digital PLF – Passenger Locator Form (dPLF) prima del proprio ingresso sul territorio nazionale.

Per istruzioni sulla compilazione del dPLF (chi è tenuto a farlo, quando, secondo quali modalità) è possibile consultare questo approfondimento sul sito del Ministero della Salute. Trattandosi di un obbligo di legge, le compagnie di trasporto sono tenute a non consentire l’imbarco in caso di mancata compilazione del dPLF.

Per maggiori informazioni: www.viaggiaresicuri.it

Costo della vita

Trasporti - Aereo, Autobus, Taxi, Metro, Auto, Traghetti, Aliscafi e Caicco, in Grecia è davvero facile muovere con tutti i mezzi. Gli aeroporti principali sono Atene e Salonicco ma da li è facile volare anche per le isole maggiori, in estate ci sono anche numerosi charter che volano direttamente dai paesi europei alle isole. Gli autobus sono l'ideale per chi vuole girarsi la parte continentale, la compagnia principale si chiama KTEL. Chi vuole raggiungere la Grecia via mare può imbarcarsi a Ancona, Bari, Brindisi e Venezia e raggiungere i porti di Patrasso, Corfù, Igoumenitsa. Per le isole ci sono numerosi traghetti e aliscafi. I taxi sono economici e presenti ovunque eccetto nelle isole più piccole, i gialli sono muniti di tassametro mentre per i grigi meglio concordare il prezzo prima di salire. Ovunque potete noleggiare auto ma nelle isole più piccole è meglio muoversi con quod e motorini anche se occorre fare molta attenzione alle strade non sempre in buono stato. La rete ferroviaria è invece ancora piuttosto limitata.

Dormire - Non avrete problemi a trovare l'alloggio più adatto a voi, hotel, b&b, appartamenti, villaggi, spartani o di lusso, l'unico problema sono prezzi e disponibilità, sulle isole più piccole le soluzioni più economiche vanno a ruba quindi non conviene aspettare soluzioni last minute.

Food - In Grecia sarete entusiasti del cibo a partire dalla prima colazione in latteria dove vi consigliamo di provare il baklava, un dolce formato da numerosi strati di croccante pasta fillo farciti con miele e frutta secca. Durante la giornata potrete poi leccarvi i baffi con numerose specialità accompagnate dalla classica pita, il pane tradizionale, come:

1 salsa tzatziki, con yogurt, cetrioli, aglio e aneto
2.feta, tavoletta di formaggio fresco dal sapore deciso
3.saganaki, formaggio fritto
4. gyros, kebab allo spiedo
5. moussaka, un pasticcio a base di carne tritata e melanzane con besciamella e formaggio
6. dolmades, involtini di foglie di vite ripieni di riso
7. souvlaki, spiedini di carne speziata
8. insalata greca a base di freschissimi pomodori, cipolla, olive giganti, cetrioli e origano

Ottima anche la carne di agnello e i polpi alla griglia.
Sicuramente a cena vi verrà offerto l'ouzo, un liquore a base di anice per cui i greci vanno matti ... attenzione però è più forte della sambuca!

Budget vacanza –  Per il volo i prezzi partono da 60-70 € per voli low cost prenotati con largo anticipo, la media è 100-200 € (attenzione a non prenotare le mete più gettonate tardi, il costo del biglietto potrebbe salire a più di 300 €). Per il traghetto i prezzi vanno dalle 60/100 € p/p posto passeggero. Per mangiare in trattoria, ad Atene e nelle isole minori si spende dai 12 € p/p escluse bevande ai 20 €. Nelle isole più turistiche come Mikonos e Santorini però si può arrivare anche a 50/60 € p/p escluse bevande ed è difficile trovare un’alta qualità negli hotspot. Per dormire si va dai 50 € per un buon hotel fuori Atene ai 100/130 € per uno vicino all’Acropoli. Sulle isole minori si parte dalle 25/30 € a notte in bassa stagione alle 65/100 € di agosto. Mykonos e Santorini partono da 50 € in bassa stagione per arrivare anche a € 200 euro su b&b con prima colazione!

Consigli di viaggio

1. Cerca una mappa della Grecia online – Fai la ricerca su google immagini e seleziona quella con le traduzioni in italiano (altrimenti troverai i nomi in greco e andrai in confusione)  valuta le distanze e progetta un ipotetico percorso di viaggio.

2. Valuta bene se prenotare online o in agenzia – Se il tuo obiettivo è visitare Atene o trascorrere la tua vacanza con amici in un’isola forse la miglior opzione è prenotare online ma se vuoi fare un percorso più ricercato o sei in ritardo con la prenotazione ti consiglio un agenzia specialmente per Mykonos e Santorini.

3. Noleggia un auto o motorino – Se vuoi goderti al meglio la vacanza, specialmente nelle isole, noleggia un auto o un motorino così sarai libero di muoverti tra le varie spiagge e locali senza perdere tempo dietro agli orari dei mezzi pubblici. Fai attenzione però al contratto di noleggio e alle clausole in caso di incidente.

4. Assicurazione sanitaria – La Grecia fa parte dell’Unione Europea, quindi per la copertura delle spese mediche vale la Tessera Europea di Malattia (TEAM).
Quello che può essere addebitato è il trasporto nel momento in cui vi trovate in una località dove non ci sono strutture adeguate ad intervenire in situazioni di emergenza e occorre il trasferimento (ad esempio nelle isole). Il Ministero degli Esteri raccomanda quindi la stipula di una polizza viaggio prima di partire che preveda anche la copertura delle spese mediche da covid-19.

Stranezze e curiosità

  • Se un greco sputa tre volte, pronunciando “ftou ftou ftou” dopo avervi fatto un complimento non allarmatevi, vuol dire che il complimento è sincero e con lo sputo evita la sfortuna e il malocchio.
  • Se ordinate dei piatti in trattoria e arrivano tutti insieme non stupitevi, se siete con dei greci scoprirete che loro li mangiano contemporaneamente, pizzicando da un piatto all’altro, provate anche voi, la cena diventerà molto più divertente.
  • Siete ospiti di una famiglia Greca? Preparatevi a mangiare e bere in abbondanza … le parole “no, grazie, ho già mangiato” non verranno prese in considerazione e vi serviranno comunque del cibo.
  • Non siate rigidi se avete un appuntamento con un greco, con gli stranieri sono puntuali ma tra loro hanno un margine di mezz’ora, se poi vi sedete in una caffetteria dimenticate di guardare l’orologio, ai Grecia piace rilassarsi e godersi la vita.
  • Se vi trovate nel wc di un vecchio locale o abitazione privata potreste trovare un cestino dove buttare la carta igienica, all’inizio vi sentirete a disagio ma pensate che intasare le vecchie tubature sarebbe peggio.
  • Grosso, grasso, matrimonio greco? E’ tutto vero i matrimoni posso durare anche 3 giorni e la parola d’ordine è sfarzo ed euforia. Come in alcune regioni del nostro sud ci sono diverse tradizioni come rompere piatti con monetine e grano o attaccare soldi con delle spille ai vestiti degli sposi. Parole d’ordine ballare e divertirsi, magari cimentandosi nella tradizionale danza greca, il “sirtaki”.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on