Image Alt

Destinations

EGITTO: COSA VEDERE E DOVE ANDARE

L'Egitto è una delle mete che non deve mancare nel repertorio degli indispensabili di un viaggiatore. Qui sono custoditi i tesori di molti misteri dell'umanità, questa è la terra dei Faraoni che conserva le Piramidi, la Sfinge, Luxor, il tempio di Abu Simbel e di Karnak e sopra tutto la maschera di Tutankhamon un capolavoro che dopo cinque millenni sprigiona tutta la grandezza di una civiltà che facciamo fatica a immaginare come umana. Al museo del Cairo ci si sente come Indiana Jones e navigando il Nilo a bordo delle romantiche navi da crociera ci si sveglia davanti ad autentici patrimoni dell'umanità eppure l'Egitto non finisce qui perché a renderlo ancora più straordinario è la natura, le dune del suo immenso deserto e i coralli del suo mare che sono tra i più vivi e colorati al mondo. L'unico consiglio è goderselo da adulti, senza bambini, da soli per una vacanza avventura o in coppia per rilassarsi in uno dei tanti resort di lusso che si affacciano sulla barriera corallina.

INFO UTILI PER IL COVID

Al momento per i cittadini italiani non è possibile andare in Egitto fino a nuove disposizioni.

COSTO DELLA VITA

Trasporti - Il mezzo più rapido e comodo per raggiungere l'Egitto è l'areo ma i prezzi dei voli interni (Egyptair) sono piuttosto alti: 200/300 €, quindi è preferibile volare con i numerosi voli charter direttamente sulle destinazioni turistiche: Luxor, Assuan, Cairo, Sharm el-Sheikh a prezzi decisamente più contenuti. La rete ferroviaria, Egyptian National Railways, è molto buona, la stazione principale è quella del Cairo “ Ramses Station” da cui partono la maggior parte dei treni che collegano: Il Cairo – Alessandria – Marsa Matruh – Salum, Il Cairo – Luxor – Assuan, Il Cairo – Suez – Port said. E' possibile fare i biglietti presso le numerose biglietterie in stazione ma per i notturni è meglio prenotare 1 giorno prima. I costi sono contenutissimi (10 €). Via fiume è possibile navigare il Nilo alla scoperta dei principali siti turistici, per tratte brevi la soluzione più suggestiva e divertente è il Feluca (15/30 €), una barca a vela tradizionale, le crociere brevi (da 15$ a 140$ a seconda di percorso e cena inclusa), le crociere classiche di 5 gg a prezzi decisamente meno contenuti (260/400 €). Per le crociere di lusso di più giorni con partenza dal Cairo le agenzie di viaggio propongono numerosi pacchetti che includono il viaggio di andata e ritorno in treno o i voli dal Cairo a Luxor / Aswan. I prezzi variano da 275 € a persona se si viaggia in treno a 650 € con il volo. Nei pacchetti più costosi e completi sono spesso incluse anche le visite alle principali attrazioni della capitale e altre personalizzazioni come brevi soggiorni al mare e giri in mongolfiera.
Per bus e taxi non avrete problemi ce ne sono un'infinità a prezzi super abbordabili, si va dai mini bus da 10/15 persone a 0,20/0,30€ a bus turistici (da 35 € a seconda dal pacchetto), da taxi collettivi a taxi privati (nelle località più turistiche questi sono decisamente più convenienti ma ricordatevi sempre di contrattare prima il prezzo!). La linea metro è presente solo al Cairo e il tram solo ad Alessandria. Da evitare decisamente l'auto a noleggio, guidare in Egitto è decisamente pericoloso.

Dormire - Ostelli, appartamenti, b&b, hotel, resort in Egitto troverete tutte le soluzioni per le vostre esigenze, al Cairo la media prezzi è di 25/45 €. Per le località di mare si trovano pacchetti presso strutture di altissimo livello a prezzi super vantaggiosi (da 250 € con volo incluso). L'ideale è scegliere pacchetti all inclusive con resort a 5 stelle + volo (€ 590/750).

Mangiare - In Egitto la cucina è mediterranea e medio orientale con influenze greche e turche quindi troverete facilmente ricette di vostro gusto. Nelle località turistiche di mare non avrete però modo di gustarla perché si preferisce proporre una cucina internazionale (dal continental breakfast a base di uovo e pancetta, a pasta, hamburger e patate fritte). Nelle città potrete invece godervi lo street food e i numerosi ristoranti.
Le specialità da provare assolutamente sono:
1. Aish (``vita``): il pane bianco o integrale
2. Hawawshi: una specie di pita ripiena di carne macinata e verdure speziata
3. Sambousek: ravioli di sfoglia ripieni di carne, verdure, lenticchie, formaggio e spezie
4. Koshari: un gustoso mix di lenticchie, riso e pasta corta, saltata in padella con salsa di pomodoro piccante
5. Ful medames: una purea di fave mescolate ad aglio, olio e succo di limone
6. Kofta: polpette di carne tritata di agnello o mista di manzo e agnello
7. Baba ghannouj: crema a base di polpa di melanzane
8. Feteer meshaltet: torta di pasta sfoglia in versione salata o dolce servita con miele e panna fresca
9. Basbousa: dolce morbido a base di semola impregnato di sciroppo ricoperto di frutta secca
10. Zalabya: palline di pasta fritta ricoperte di miele e zucchero a velo
11. Kunafa: pasta kataifi ripiena di formaggio, panna o crema senza uova
12. Halawa: palline di pasta di sesamo e frutta secca

Il tè è la bevanda più consumata in Egitto e vi capiterà spesso di berlo fumando Narghilè (scegliete di fumare frutta dolcissima come il Melone ... non ve ne pentirete). Un’altra bevanda tipica è il karkadè, una tisana a base di ibisco.

Budget per la vacanza – Per volare su una località di mare come Hurghada, Marsa Alam e Sharm El Shiekh nel periodo invernale potete trovare online o in agenzia pacchetti all inclusive volo + hotel a partire da € 250 ma se volete visitare il Cairo e visitare la terra dei Faraoni vi servirà un budget più alto quindi rivolgetevi ad un’agenzia oppure cercate prima di tutto le offerte delle compagnie low cost, pianificate per tempo dove alloggiare e cercate i migliori pacchetti per i mini tour sul Nilo che prevedono anche la navetta per l’hotel. Se siete al mare e volete visitare il Cairo preferite il bus al volo interno (nettamente più caro). Evitate di aderire ai pacchetti offerti nei resort ma rivolgetevi prima alle agenzie locali che vi proporranno le stesse attività a costi decisamente più contenuti.

CONSIGLI DI VIAGGIO

1. Documenti di viaggio – Per entrare in Egitto è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio ma portate con voi due foto tessere che vi serviranno per il visto che vi verrà fatto in areoporto. Ricordatevi di portalo sempre con voi in escursione.

2. Profilassi – Per andare in Egitto non sono necessarie vaccinazioni ma è preferibile assumere fermenti lattici prima di partire e portare con se farmaci per il trattamento della diarrea del viaggiatore.

3. Sicurezza – Prima di partire consultate le indicazioni della Farnesina sulla situazione politica e sul rischio di attentati. L’Egitto è un paese moderato ma non è raro trovare situazioni di tensione.

4. Evitare di viaggiare di notte – Gli egiziani hanno l’abitudine di viaggiare a fari spenti

5. Attenti a chi fotografate – Non scattate foto senza il permesso dei locali e non scattate mai foto a polizia, esercito e edifici governativi

6. Alcolici – Non consumate alcolici per strada

7. Contanti – Portate sempre del contante con voi (anche monete) per taxi ed esercizi commerciali che non hanno Bancomat.

8. Rispettate i costumi – L’Egitto è un paese arabo moderato molto aperto al turismo quindi non è necessario indossare il velo ma è opportuno avere con se un foulard con cui coprire le spalle se si desidera visitare moschee aperte al pubblico.

9. Attenti ad acqua e aria condizionata – Evitate di bere acqua del rubinetto, molto inquinata, è preferibile lavare anche i denti con acqua in bottiglia. Le temperature esterne sono altissime quindi quando rientrate in hotel prestate attenzione all’aria condizionata, che in questi paesi viene sparata a temperature molto basse.

10. Snorkeling e immersioni – Se scegliete di soggionare a Sharm el Sheikh e Marsa Alam munitevi di pinne, scarpette, maschera e boccaio così potrete godervi con lo snorkeling le meraviglie offerte dalla barriera corallina. Non perdetevi la possibilità di fare il battesimo del subacqueo, un’immersione con bombole a 6 metri e poi … se è amore … potrete prendere il brevetto da open diver con € 400 in meno di una settimana.

11. Corallo e pesci – Se fate immersioni non portate coltelli, è severamente vietato tagliare il corallo, evitate di dar da mangiare pane ai pesci … li danneggiate. Leggete prima di immergervi le caratteristiche dei meravigliosi pesci che incontrerete. Attenti al pesce pietra, un pesce simile ad una roccia, è velenosissimo e mortale.

STRANEZZE E CURIOSITA'

  • Secondo la Teoria della Correlazione di Orione esisterebbe una similitudine non casuale tra l’allineamento delle tre piramidi e le tre stelle centrali della Costellazione di Orione, note anche come “cintura di Orione”: Alnitak, Alnilam e Mintaka, questo dimostrerebbe le incredibili conoscenze scientifiche degli Egizi
  • La Grande Piramide di Giza, che è allineata quasi perfettamente lungo i punti cardinali: nord-sud-est-ovest
  • La superficie delle Piramidi aveva un rivestimento di una roccia calcarea liscia con un grande potere riflettente che gli avrebbe consentito di essere avvistate dallo spazio.
  • La Sfinge datata al 2.500 a.C. in realtà risalirebbe al 10.000 a.C. come dimostra l’erosione della piogge, databili fino al 6.000 a.C.
  • Ai piedi della Sfinge alcuni tunnel nascosti porterebbero ad una stanza Hall of Records che conterrebbe i registri ed i documenti riguardanti la città di Atlantide (gli stessi registri si pensa si trovino anche nelloYucatán in Messico)
  • Nell’antico Egitto sia gli uomini che le donne si truccavano gli occhi con il Kohl nero e usavano come ombretto la malachite
  • Gli Egizi rasavano i capelli per motivi igienici e indossavano parrucche
  • Il “Pano”, perizoma è nato migliaia di anni fa, lo usavano già gli uomini nell‘Antico Egitto. Il pano era fatto in cotone o in lino.  I ragazzini fino alla pubertà andavano in giro nudi, mentre gli adulti indossavano il pano o un gonnellino rimanendo quasi sempre a torso nudo.

Cuba, capitolo 3: Habana Vieja, città in movimento

L’Avana Vecchia è il centro storico della città e va dal porto a Plaza De Armas; passeggiando perdi il senso del tempo tra fortezze, monumenti antichi, chiese e meravigliosi palazzi coloniali. Vieni travolto dal passato, dal malinconico sabor di queste […]

Cuba, capitolo 2: Havana, El Callejon De Hamel

Da slum a centro pulsante della cultura afro-cubana L’Havana, come Dorian Grey, sembra aver fatto un patto con il diavolo per evitare che la sua incredibile bellezza sfiorisca col tempo, ma proprio come nel romanzo di Oscar Wilde, il suo […]

Cuba, Capitolo 1: primo impatto e intelligence

“Amor cuerdo non es amor” Josè Martì “L’amore razionale non è amore”, così in un suo poema, Martì rimprovera un uomo per non chiedere alla sua amata di sposarlo perché troppo povera. Martì, politico e scrittore cubano dell”800, è considerato […]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on